Web Design per E-Commerce: 5 errori da non fare

Quando si realizza un sito E-Commerce, non basta identificare il prodotto da vendere e fare lavoro di data- entry: ci sono dei professionisti del settore da contattare il cui operato è fondamentale per la buona riuscita del sito. L’E-Commerce oggi giorno è veramente un grosso trampolino di lancio per i commercianti, in quanto non ci si concentra più solo ad una cerchia di clientela ristretta, ma bensì ci si allarga potenzialmente a tutto il mondo. Tutti ormai dispongono di una connessione e gli acquisti online sono all’ordine del giorno.

Resta il fatto che, quando si decide di aprire un sito E-Commerce, bisogna avere diverse figure di riferimento: un professionista del Seo che indicizzi il portale in modo che sia facilmente individuabile da Google ed apparire nella prima pagina di ricerca; chi si occupa del Copywriting, ovvero colui che scrive testi accattivanti e incisivi; un Web Designer, per un sito che catturi l’attenzione, sia bello ma soprattutto facile da navigare.

Questa ultima figura è quindi particolarmente importante in quanto deve fare in modo di invogliare il compratore ad acquistare proprio su quel sito e non su un altro. Deve individuare il target di riferimento dell’articolo, scegliere i prodotti più idonei e la grafica migliore. Ovviamente un ottimo professionista sa che ci sono 5 errori da non fare se si vuole fare emergere il proprio sito di E-Commerce. Vediamoli insieme uno per uno.

Leggi anche: web design Roma

1.     Le immagini di un ecommerce sono fondamentali

È stato riscontrato che gli utenti prima di acquistare online adorano visionare le immagini del prodotto. Non potendolo toccare con mano, devono per forza affidarsi a quello che vedono. Quindi bisogna inserire insieme alla descrizione molto accurata dell’articolo, anche immagini che fanno vedere l’oggetto da più angolazioni. Inoltre i siti che utilizzano tante immagini di stock rimangono indietro rispetto a quelli che le immagini le creano da soli. Come si fa a capire lo stile del negozio e quale immagine rispecchia veramente la realtà del prodotto se si usano le stesse immagini dei competitor?

Le immagini di un ecommerce sono fondamentali

2.     I filtri e le categorie sono alla base del successo

Un sito di E-Commerce disordinato senza categorie specifiche e filtri che permettano una ricerca più accurata, è un sito che verrà visionato poco. Quando gli utenti devono acquistare online, sanno già cosa vogliono, non hanno voglia di visionare tutti gli articoli prima di trovare quello che si aspettano, ma vogliono dimezzare il tempo inserendo già i parametri di ricerca appropriati.

3.     Checkout deve semplice e senza sorprese

Sono molti i compratori online che dopo aver inserito nel carrello gli oggetti, abbandonano la transizione prima di averla completata. Quale sarà il motivo? Semplice, l’operazione di Checkout risulta troppo difficile o non trasparente. Se quando si va per pagare vengono aggiunti a sorpresa costi non menzionati in precedenza che fanno lievitare il prezzo finale o se l’utente viene obbligato per forza a creare un account prima di procedere o se il processo di pagamento risulta troppo complesso, l’utente semplicemente abbandona. Questa procedura deve essere semplice e veritiera se volte tenervi i clienti e soprattutto guadagnare.

4.     Gli elementi di fiducia

Soprattutto se il sito di E-Commerce è agli inizi, un utente deve potersi fidare prima di acquistare, se no si rivolgerà a siti più conosciuti. Ecco perché, all’interno del sito devono essere riportati elementi di fiducia, come testimonianze e recensioni di altri clienti che hanno acquistato in precedenza. Ma anche collegamenti che reindirizzano al documento sulla privacy e alla sicurezza dei dati sensibili dell’azienda, nonché una chiara politica dei resi e dei rimborsi. In questa maniera un acquirente si sentirà invogliato ad acquistare senza remore.

5.     I pop-ups infastidiscono moltissimo

I pop-ups pubblicitari sono una vera fonte di stress per il compratore. Ecco perché chi gestisce il sito di E-Commerce deve fare in modo che siano innanzitutto facili da chiudere, che non distraggano troppo l’utente, che non appaiano nel momento in cui si sta per concludere l’ordine, pena l’abbandono della pagina, e che non siano troppo “aggressivi”.

Articoli recenti

Contatti

Email

mrosaria.bianchi@gmail.com

Telefono

+39 3475869539

Dove sono

Roma - Frosinone

Scrivimi